Logo Bil Rel
BILIARDO RELATIVO
Studi sul Biliardo
5 Birilli (Italiana),
9 Birilli (Goriziana) e Tutti Doppi
 
.:: www. CAZZANTI .net ::. BilRel - Generale - Home Page


In caso si abbiano problemi di visualazione, si consiglia di stampare l'intero studio.

Questa guida é solo un riferimento.
I tipi di steccata sono talmente tanti, e con una quantità infinita di sfumature, che risultano difficilmente parametrizzabili; per questo motivo si é scelto, salvo qualche indicazione, di non dettagliare troppo l'argomento stesso: credo che un approccio basato sulla conoscenza delle proprie capacità sia insostituibile.
L'esperienza sui vari tavoli, gli insegnamenti ed una grande propensione all'auto-analisi fanno si che un conteggio, od un riferimento, diventi efficace.
Ricordiamo che i 5-9 Birilli é una disciplina di approssimazione, dove i parametri più importanti sono la Scelta di Tiro, la Proporzione e la Velocità.
Quindi rimane fondamentale che il giocatore si adatti al biliardo e, se i conteggi o riferimenti numerici hanno un fondamento teorico-pratico, faccia "quadrare" gli stessi.

Si é cercato di "costruire", questo insieme di studi, attraverso basi abbastanza certe.
Nel senso che con lo studio di sistemi, già ampiamente collaudati, si sono gettate le basi per sistemi che, in qualche modo, ricalcassero le stesse traiettorie, con gli stessi effetti, ma, magari, con l'obiettivo di colpire la palla avversaria dopo la sponda precedente al sistema originario.
Ciò non toglie che i sistemi proposti, abbiano lacune di qualsiasi tipo.
Si prega, gentilmente, l'utente che ne dovesse scoprire l'esistenza, di avvisarmi (Paolo Cazzanti (zio Paolino): Contatti... grazie.): provvederò sollecitamente, se possibile, di rimediare alla mancanza.

Mi scuso in anticipo se la trattazione di certi argomenti risulta complessa; purtroppo sarebbe semplice scrivere una formuletta, senza restrizioni, senza eccezioni, senza tenere conto della variazione di traiettorie con il variare della velocità, basandosi sulla pura geometria.
Io sono un teorico del biliardo, per cui cerco di trovare un sistema generico valido (ci si aspetta determinate conclusioni), se e solo se. si rispettano certe premesse.
Però sono anche un giocatore (sempre meno, causa disabilità) e so quanto costi aspettare che l'avversario, una volta scelto il tiro, colpisca la Battente.
Per quest'ultimo motivo cerco di trovare la via d'uscita più veloce, ma, se si vuole trattare il caso nella maniera più ampia, bisogna tenere conto di tutte le sfaccettature.
A volte mi dilungo in eccezioni e casi particolari, correlati da relativi calcoli, semplicemente per fare notare che si é analizzata la particolare situazione; poi la pratica porta a trattare, tali situazioni, compensando con l'esperienza, senza dover procedere secondo l'analisi teorica.
Forse per il mio problema nel muovermi a lungo intorno al biliardo, preferisco adottare sistemi che abbiano più riferimenti possibili dalla posizione di tiro e cerco di determinare traiettorie senza spostarmi troppo dalla palla che devo colpire con la stecca, al limite cerco di raccogliere più informazioni possibili durante il probabile spostamento fisico che avviene dopo il tiro dell'avversario; credo sia, nella maggior parte dei casi, una questione di abitudine (oltre che un sistema per spazientire l'avversario ;-)

Parecchi anni fà, quando avevo il sito cazzanti.com, avevo anche allora un angolo dedicato ai sistemi...
... la differenza, fra quello attuale ed il ".com", é che, prima, all'80%, pubblicavo i sistemi senza averli provati (la maggioranza li apprendevo da giocatori della sala che frequentavo), e, comunque, adottavo altri sistemi... quelli che mi trasmise l'insegnante (un ottimo giocatore, che applicava la teoria di P. Venerando), che non pubblicai, e non pubblico, per correttezza nei suoi confronti... non posso rendere pubblico il programma che é fonte di guadagno per qualcun'altro...
Ora, invece, pubblico solo i miei studi, che, in parte provengono da riferimenti noti e, dove la geometria é applicabile (poco ;-), ho effettuato approssimazioni che evitano conteggi "impossibili" senza l'ausilio di una calcolatrice scientifica.
Molti studi sono nati per cercare di colmare lacune nei sistemi noti, o dall'esigenza di cercare di evidenziare alcuni parametri che, secondo me, dovrebbero avere più considerazione.
Insomma, quello che pubblico ora, é quello che uso (quando ho voglia e tempo di "conteggiare"); che mi riservo di farlo solo dopo un'adeguata fase di test con altri giocatori, o dopo un lungo periodo di tempo che adotto, con soddisfazione, tale sistema.
Cerco di avere un metodo scientifico... dove la scienza conta poco... oltretutto ho una personale repulsione nei "suoi" confronti...

Vorrei sottolineare un'ultima cosa...
Avete mai provato a spiegare un conteggio ad un giocatore che ha sempre giocato "ad occhio"?
Provate a farlo senza l'ausilio delle mani (che possono aiutare a schematizzare qualche riferimento), o immaginate di farlo davanti ad una attenta platea, pronta a fare domande sugli argomenti "poco chiari".
Voglio arrivare a dire che, a volte, ci si dilunga a spiegare concetti che possono sembrare complessi, ma che raccontati ad un giocatore esperto di sistemi, con carta e penna, senza la ricerca di un italiano corretto, diventerebbero "quasi" banali.
Prendiamo l'esempio di Tiri Indiretti - Al Volo di Effetto a Favore.
Potrei spiegarlo in questi termini: "Trovi la traiettoria per il rosso; dall'attacco ti sposti indietro di un diamante... da quì punta a 15, da quì a 13, da quì a 17, e così via... poi compensi... poco effetto buono ed in testa".

Siccome siamo ormai entrati nell'epoca multimediale e io non ho le capacità di trattare problemi di corretta impostazione e trattamenti di palla, ho cercato di sopperire a tale mancanza inserendo stralci di video, che, perlomeno, dimostrano esempi di trattamenti di palla, eseguiti in maniera eccelsa... da giocatori eccelsi.
Dai video si può capire bene la velocità con cui viene eseguito un colpo, ma, per la meccanica specifica, non posso che consigliare lezioni specifiche e private, da un professionista del settore.

A grande richiesta aggiungo la sezione "Semplificando..." per i tiri diretti ed indiretti.
Tale sezione si propone di affrontare la spiegazione dei tiri in maniera più semplice e riassuntiva, magari usando termini più "biliardistici"; questo per fare in modo che tutti gli appassionati possano trarre benefici da questi studi.
Magari, in futuro, per parcondicio, farò una sezione dedicata al percorso, al perché ed a come sono arrivato a tali conclusioni...

PERCORSI
Vai all'inizio di questa pagina
Apre una pagina indipendente, predisposta per la stampa di questo contenuto


Apre una pagina indipendente, predisposta a stampare tutti gli studi (prevalenza di bianco e nero)
Apre una pagina indipendente, predisposta a stampare tutti gli studi (a colori)
AUTENTIFICAZ.
Valid HTML 4.0 TransitionalCSS Valido!opensource